Arrestato l’uxoricida gelese Nicola Incorvaia. Sconterà 14 anni

Arrestato e condotto nel carcere di Catania Piazza Lanza il gelese Nicola Incorvaia, 29 anni che si trovava ai domiciliari nella comunità Major di Mascalucia, in provincia di Catania. Il giovane, raggiunto da un ordine di carcerazione emesso dalla Corte di Appello di Catania, dovrà scontare una pena residua di 14 anni di reclusione, per l’omicidio della moglie avvenuto a Gela nel maggio del 2010. Guardia giurata, l’allora venticinquenne Incorvaia, uccise la giovane moglie, Emanuela Vallecchi, 21 anni, nel loro appartamento di quartiere Olivastro a Gela, con 5 colpi di pistola, davanti gli occhi della figlia. L’omicidio era avvenuto a seguito di una lite scaturita dalla gelosia del giovane,la coppia infatti stava per separarsi.