Arresto europeo per due fratelli latitanti rumeni. Reati di truffa e evasione fiscale in Germania

Due esecuzioni di mandato di arresto europeo, nei confronti di due fratelli rumeni, latitanti nella città di Niscemi. Si tratta di Goran Gheorghe Adrian, di 24 anni,e  Goran Mihai,  22 anni. Il primo si è reso responsabile di reato di evasione fiscale, il secondo di appropriazione indebita, per un ammontare di centinaia di migliaia di euro. I reati sono stati commessi in Germania.  L’arresto è stato eseguito dagli uomini del Commissariato di Niscemi ieri mattina, presso uno dei luoghi di aggregazione della città,  frequentati da persone di nazionalità rumena. I reati sono stati commessi con la complicità di un soggetto italiano, residente in Germania,ed  erano correlati alla costituzione fittizia di una società di costruzione, sul territorio tedesco, che in realtà non si occupava di lavori di edilizia, ma serviva da paravento per illecite assunzioni, fatture false, frodi fiscali in genere, come evasione fiscale di tasse e mancato versamento di contributi. Sulle fatture fittizie emesse dall’azienda, i soggetti indiziati trattenevano una percentuale come loro compenso.