Ascia: la città ha bisogno di sicurezze. Darò il massimo, facendo riferimento a chi ha molta esperienza

“Affronterò il mio ruolo con il massimo impegno, facendomi coadiuvare da gente preparata, perchè non bisogna dimenticare il passato e la storia”. Questo è quanto ci ha dichiarato Alessandra Ascia, neo presidente del consiglio comunale, eletto ieri con 11 voti, spuntandola sul grillino Vincenzo Giudice e sul piddino Antonino Biundo.  Si tratta della prima donna a ricoprire tale ruolo in città. Ma  Alessandra non considera la sua una vittoria delle donne. “La mia elezione è stata dovuta a quella voglia di rinnovamento che è venuta dalla città, che ha chiesto una persona giovane e intraprendente”. La giovane democratica  che nelle scorse amministrative è stata eletta con 738 voti, ha sottolineato come la città abbia bisogno di sicurezze e della presenza della politica nel territorio. “In città i problemi da affrontare sono tanti, e noi lo faremo con il massimo impegno, e dando quelle garanzia che il territorio richiede”. Un ruolo super partes, quello del presidente del consiglio, che non è stato mai facile da gestire. “Non metto in dubbio – ha detto Alessandra Ascia –  le difficoltà che dovrò affrontare, avere a che fare con 30 consiglieri appartenenti a fazioni politiche opposte, e con ognuno la propria personalità non sarà facile per me, come non lo è stato per chi mi ha preceduto, ma cercherò di fare un buon lavoro, gestendo le diverse richieste e lavorando anche al di fuori del consiglio. L’amministrazione – continua il presidente –  deve essere il punto di riferimento della città a prescindere della classe politica che si avvicenda”. Ad Alessandra Ascia vanno gli auguri della nostra redazione. “Ci metteremo a lavorare subito, mettendoci a disposizione di tutti”, ha concluso il nuovo presidente del consiglio. 

Articoli correlati

Tagged with: