Associazione Interporto: pronto progetto pontile porto isola, per navi da crociera e containers

“Il pontile porto isola per ormeggiare nel lato levante del pontile porto isola navi da Crociera, e ormeggiare nel lato ponente del pontile navi containers con portata di 3000 teu avendo in tale pontile porto isola un pescaggio di circa 10 metri”. Questa la proposta da parte della Associazione Interporto Gela. Il progetto porta la firma dell’Ing. Ugo Lo Piano. Dal nome ” Navighiamo il Fiume Gela”, tale progetto di massima consiste nel sistemare gli argini del fiume Gela per ricavare posti auto e ormeggi per i natanti da diporto  “In tal modo con qualche decina di milioni di euro possiamo creare un porto Commerciale e turistico con un Hub intermodale per la caricazione e la discarica di Containers essendoci all’interno delle aree dismesse della Raffineria di Gela la linea ferrata, la centrale elettrica, le strade e i depositi necessari per avere un Hub Intermodale e depositi di merci alla rinfusa”, ha comunicato Marco Fasulo, presidente dell’associazione. La realizzazione del  progetto, che  sarà regalato alla città, dovrà essere d’intesa con l’amministrazione comunale. “L’area – continua Fasulo – dovrà essere resa Zona Franca doganale per attrarre investitori e imprese Italiane ed estere. I fondi per costruire tali opere potrebbero essere reperite da fondi europei e dalla stessa Eni. Nella ex Raffineria di Gela, al pontile porto isola e nel fiume Gela potrebbe nascere un’area riqualificata che darebbe alla città di Gela quella grande boccata di ossigeno necessaria per rilanciare la nostra locale economia portando turismo e nuove risorse”. L’associazione Interporto chiede al sindaco Domenico Messinese, di  prodigarsi per ottenere il bollino Blu del nostro mare come lo ha ottenuto il mare di Pozzallo, Scoglitti e Marina di Ragusa. Ugo Lo Piano è stato  il progettista del progetto Isolatino e del Progetto Interporto Gela assieme all’Ing. Rosario Agati. L’associazione chiede al primo cittadino di avviare le procedure necessarie per ottenere per la città di Gela nelle aree portuali e nelle aree della Raffineria di Gela e della Zona industriale e  la Zona Franca doganale. “Facciamo notare a codesta amministrazione – conclude Fasulo –  che abbiamo già effettuato i dovuti sopralluoghi nelle aree interessate ed avviato la Progettazione”.