Assolti dalla Corte dei Conti Marina La Boria e Terenziano Di Stefano

Assolti dalla Corte dei Conti della Sicilia l’ex assessore alla Cultura Marina La Boria e l’ex capogruppo di Articolo 4 Terenziano Di Stefano del Comune di Gela. La vicenda si riferisce ai debiti fuori bilancio che secondo la magistratura contabile sarebbero stati approvati in modo superficiale ed in ritardo. Trentacinque gli inviti a presentare delle deduzione che erano stati recapitati all’ex primo cittadino Angelo Fasulo, e a tutti agli assessori della sua giunta e ai consiglieri comunali. La Boria e Di Stefano non avevano voluto pagare la sanzione ed hanno affrontato il giudizio e sono stati assolti.

“L’avvocato Girolamo Rubino mi ha comunicato il verdetto di assoluzione nella vicenda  – ha scritto sul suo profilo Facebook Marina La Boria (nella foto) – che mi ha visto trascinata innanzi la Corte dei Conti. Finisce, per me, una vicenda grottesca e vergognosa. Ringrazio la mia famiglia (che mi è stata vicina e mi ha sostenuto in questi lunghi mesi). Riporto la frase di un carissimo mio familiare che così ha commentato la notizia: onestà, giustizia, verità oggi hanno trionfato”.