AST, tre nuove corse per gli autobus: ecco le linee previste per raggiungere quasi tutta la città. Dimezzati i tempi di attesa

Presentato un nuovo piano della mobilità del trasporto urbano.

Il progetto, approvato a seguito di un incontro fra l’amministrazione comunale e l’AST, mira a incrementare le corse degli autobus, aumentando la frequenza dei passaggi e diminuendo i tempi di attesa tra una corsa e l’altra. Tre le linee previste dal nuovo disegno proposto dal Comune: la rossa che, partendo dalla stazione, percorrerà le vie Niscemi, Generale Cascino, Verga, Crispi, Butera, Palazzi, Licata, il quartiere Marchitello, finora non raggiunto dal servizio, Montelungo, Macchitella, viale Indipendenza, via Manzoni, il corso, le vie Istria, Colombo, Tevere e Madonna del Rosario; la linea blu che interesserà la via Venezia, la zona di Modernopoli, via Butera, Settefarine e Albani Roccella e quella verde che, grazie a un pullman più piccolo, potrà raggiungere le zone periferiche della città, il museo, il lungomare, via Borsellino, via Europa, Fondo Iozza, via Nicolò Paci, il corso, passando dal parcheggio Arena e via Venezia. Una mappa di collegamenti e interconnessioni che ripercorre quasi interamente la città e che rappresenta la prima tappa per la creazione dell’isola pedonale nel centro storico, visto che non sarà più interessato direttamente dall’attraversamento dei pullman che faranno scendere i passeggeri all’inizio e alla fine della via e all’altezza della chiesa Madre; la realizzazione di una pista ciclabile che andrà dal cimitero al calvario e che sarà resa possibile dall’annullamento del doppio senso di marcia degli autobus e la valorizzazione dei parcheggi di Capo Soprano e Arena che torneranno a essere fruibili. Questo progetto porterà a una riduzione effettiva dei tempi di attesa fra un pullman e l’altro stimato a quindici minuti, permettendo inoltre ai cittadini di spostarsi agevolmente in città in poco tempo. Effettuando, infatti, delle prove, la durata di percorrenza per la linea più lunga è stata di quarantotto minuti, fermate escluse. Verrà mantenuto, infine, il prezzo attuale del biglietto di un euro e venti, ma verrà aumentato il tempo di percorrenza concesso che da un’ora passerà a due ore. Le nuove linee dovrebbero entrare in funzione a partire dal mese di marzo e saranno precedute da un’adeguata campagna di informazione.

Articoli correlati