Attentati a Gela: il deputato Carolina Varchi chiede più sicurezza per la città, anche attraverso l’Esercito

Il deputato nazionale di Fratelli d’Italia, On.le Carolina Varchi ha presentato una interrogazione parlamentare al Ministro dell’Interno ed al Ministro della Difesa per la preoccupante questione della recrudescenza degli atti incendiari a Gela, con attività commerciali interamente distrutte, generando allarme sociale per il concreto ed elevato rischio per la sicurezza e l’incolumità pubblica.

Il deputato ha chiesto  l’immediata convocazione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, ma soprattutto l’invio a Gela di ulteriori unità di personale necessarie per presidiare un territorio molto vasto, nonché l’invio di fondi e mezzi idonei per consentire alle Forze dell’Ordine operative in città di fronteggiare adeguatamente il problema sicurezza, anche attraverso la mobilitazione dell’Esercito Italiano in apposita operazione.

  L’intervento è stato voluto di concerto con i rappresentanti locali del partito Angelo Cascino e Ignazio Raniolo, secondo i quali lo Stato deve far sentire la propria presenza in questo territorio ed affrontare il problema sicurezza in maniera organica; ormai la città sembra assuefatta ai quotidiani incendi delle auto che non fanno quasi più notizia, ma non è normale…non è degno di una società civile continuare in questa situazione.

         “ Dalle campagne alle periferie, dalle vie del centro agli esercizi commerciali, riceviamo un continuo grido d’allarme da parte dei cittadini che hanno sempre più paura di perdere in un attimo quello che hanno costruito con il sudore della fronte.

          Ci batteremo in tutte le sedi possibili per affrontare e risolvere il problema sicurezza, tema fondamentale per lo sviluppo dell’economia e, prima ancora, per la stessa esistenza di una comunità che possa definirsi “civile”.   “ Ha detto il coordinatore Ignazio Raniolo