Aumento Tari: ci si riproverà stasera?

Si ritornerà in aula questa sera per adeguare le tariffe Tari senza intervento di un Commissario straordinario. Ieri sera non si è raggiunto il numero legale a conclusione del consiglio comunale e non si è potuto arrivare al voto.

A rischio un buco di  circa due milioni e mezzo di euro. Già il No all’aumento Tari che non premia chi differenzia era stato manifestato nei giorni scorsi  dei consiglieri grillini, della commissione al Bilancio, del consigliere Guido Siragusa. Ieri si è aggiunto anche il voto contrario da parte dei pochi che erano rimasti in aula, l’esponente del Megafono Maria Pingo e l’indipendente  Carmelo Casano.

 Il sì invece è arrivato dai consiglieri Anna Comandatore e Vincenzo Cascino impegnati in questi giorni a raccogliere firme per la candidatura di Musumeci alle prossime regionali. Il presidente Alessandra Ascia si è astenuta dal voto.  Intanto il dirigente Alberto De Petro ha parlato di stato di pre dissesto senza adeguamento delle tariffe Tari prevista dalla Legge.

Articoli correlati