Autismo, al via a Gela un corso di formazione comportamentale

Quattro giorni dedicati alla formazione teorico-pratica per il personale sanitario aperto alle famiglie del territorio con bambini autistici. È questo il corso organizzato dall’AIAS di Gela e volto a fornire conoscenze sulla metodologia di intervento comportamentale applicata ai disturbi dello spettro autistico per avviare e sostenere un progetto abilitativo, mediante esposizione didattica frontale, presentazione di casi clinici ed esercitazioni pratiche al fine di incrementare le abilità delle persone con autismo e diminuire i “comportamenti problematici”. Nello specifico, verranno affrontati i cosiddetti comportamenti problema ‘CP’ fornendo, a operatori e non, gli strumenti idonei per trattare in modo strutturato la problematica attraverso la presentazione di casi clinici, sitiuazioni tipo e suddivisione dei partecipanti in Focus Group. Il corso si svolgerà il 28 febbraio, il primo marzo, il 21 marzo e il 22 marzo, due week end insomma per un totale di ventotto ore di formazione. Sede del seminario, patrocinato dall’Ordine nazionale dei Medici e rivolto principalmente a terapisti occupazionali, neuropsicomotori, educatori, medici, psicologi, insegnanti e genitori, sarà il PalaLivatino di Gela nel quartiere Marchitello, in via Zuppardo. Relatore del corso sarà la Elena Gorini, psicologa consulente presso l’Ulss di Treviso e referente del Master sul metodo ABA dell’Università Lumsa di Roma, il responsabile Scientifico invece sarà Luigi Virone, fisiatra e Direttore Sanitario AIAS Gela. I partecipanti avranno diritto al conseguimento di 34.5 crediti formativi ANAS previo pagamento di una quota di partecipazione.

Articoli correlati