Bartoli: Gela ha tante potenzialità inespresse. Movimenta Sicilia arriva in città

Gela ha tante potenzialità che non sono espresse. Questo quanto messo in evidenza ieri dal notaio Andrea Bartoli promotore del Movimento Sicilia, che ha fatto tappa al Tropicomed di Gela.

Il creatore di Farm Cultura Park di Favara dopo essere stato vicino al Movimento cinque Stelle, ha aderito a questa nuova realtà politica che gira l’isola con tour coast to coast.

In quattro giorni  nove tappe da Catania a  SiracusaRagusaPiazza ArmerinaGelaFavara per concludersi  oggi giorno 4 settembre con gli appuntamenti a Santo Stefano QuisquinaMazara del Vallo e Palermo.

Un primo primo viaggio politico contemporaneo, collettivo e creativo, con cui ripensare il futuro della Sicilia.

La politica è carente di creatività. Ha detto Bartoli, che nella città di Gela svolge la professione.
Gela non è mafia, Petrolchimico e abusivismo. Gela ha un grande potenziale ma un debito di immagine. Il Sindaco, il capo di Regione, e di governo non possono cambiare la Sicilia, non possono cambiare Gela se i cittadini non si mettono in discussione.

Un viaggio collettivo, essendo in quaranta, ma anche creativo. Ripartire da quelle persone che già la Sicilia l’hanno cambiata. Questo l’obiettivo del movimento che ambisce ad una  Sicilia sostenibile entro il 2030.

Moderatore dell’incontro di ieri è stato l’architetto Emanuele Tuccio.

Foto di Santo Edoardo Di Miceli