Belluno la città più vivibile, Caltanissetta scende di otto posizioni

Tutti a Belluno. È la città che si aggiudica il primo posto quanto a qualità della vita nella XXVIII edizione dell’indagine annuale del Sole 24 Ore. Nei primi sette posti della classifica che misura il benessere, non solo economico, delle province italiane ci sono ben sei province alpine, a cui si aggiunge Trieste.

L’edizione 2017 dell’indagine curata dal Sole 24 Ore ha introdotto sei nuovi parametri: acquisti online, gap retributivo di genere, spesa in farmaci, consumo di suolo, anni di studio degli over 25 e indice di litigiosità nei tribunali.

Caltanissetta guadagna ben otto posizione nella classifica generale rispetto al 2016, collocandosi al 92esimo posto. Tra le province siciliane la precede Ragusa all’80esimo posto, Enna 84esimo, Siracusa 88esimo, Messina 89esimo. Al di sotto della provincia nissena c’è Catania al 93esimo posto, Agrigento 96esimo e Palermo 97esimo, Trapani è posizionata al 99esimo posto tra le 110 province. Caltanissetta.

Per quanto riguarda ricchezza e consumi al primo posto vi è Milano, seguita da Bolzano e Belluno. Caltanissetta è 87esima e scende di 4 posizione rispetto al 2016, ma precede le altre province. Per ciò che concerne Ambiente e Servizi al primo posto vi è Sondrio, seguita da Trieste e Livorno. Caltanissetta è posizionata posizonata al 75esimo posto, Enna tra le province siciliane più in alto alla 20esima posizione, guadagnando 50 posti rispetto al 2016. Per quanto riguarda demografia e società, Aosta è al primo posto, mentre la provincia nissena al 104 posto scendendo di ben 28 posizioni rispetto all’anno scorso. La precedono Enna, Catania, Palermo, Ragusa e Siracusa. Per giustizia e sicurezza la città meno vivibile è Milano, Caltanissetta si posiziona al 57esimo posto.