Bennici e Siragusa: per il bene della cittá il sindaco deve governare, il Pd deve proporre e approvare

Ha il dovere di continuare a governare, il sindaco Domenico Messinese, non sottraendosi alle responsabilità, nonostante quattro consiglieri gli abbiano voltato le spalle. Questo é il punto di vista dei due consiglieri di Polo Civico Popolare, Sandra Bennici e Guido Siragusa.  “Riteniamo che  l’unica  cosa sensata da fare è attenersi  alla volontà del popolo nel rispetto della legge, che vorremo ricordare a qualche distratto amico, prevede  una  mozione di sfiducia motivata e votata dai due terzi del Consiglio Comunale  ad almeno 24 mesi  dell’insediamento del Sindaco ” . Hanno affermato i due consiglieri, che sottolineano come fosse noto da tempo che Il Sindaco  e parte del MS5 non legassero sui grandi temi della città, ma anche sulle minuzie.                                  
“Un movimento – affermano- fondato sul populismo e la demagogia , lontano  dalla realtà  ed incapace ad affrontare scelte di natura politico amministrativa  anche impopolari , non può essere coeso al suo interno . La gestione  dei rifiuti e l’interlocuzione con l’Eni, sono stati i reali motivi  che hanno portato lo scompiglio  nel M5S ,quindi una povera lite sulla gestione  e non su  nobili principi per come  vuole farla intendere  il nisseno , Generale   pentastellato   On. Cancilleri .                                    
Poco o niente cambia nei rapporti tra Consiglio e Giunta, infatti i 4 consiglieri comunali del movimento 5 stelle  hanno dimostrato tutto il loro attivismo solamente  in pochissimi atti”. Il sindaco quindi si deve assumere le sue responsabilità, in quanto 
fino a ” oggi l’azione dell’amministrazione è stata insignificante  ed incentrata su un pressappochismo da brividi , di questo il Sindaco, ne ha dato  colpa ai tre Assessori licenziati e  a quella parte del MS5  che ha  per capo il Deputato Regionale  Cancilleri , che a suo dire avrebbe cercato in tutti i modi di condizionarlo e ostacolarlo nelle scelte  sino ad oggi fatte, che a dire il vero sono poche e sbagliate” 
Adesso liberatosi ” delle zavorre ,come  egli stesso definisce gli ex Assessori licenziati, Messinese saprà imporre un cambio di marcia all’azione amministrativa della sua giunta”. I due consiglieri ritengono che il centro sinistra si debba assumere la responsabilità di proporre  ed approvare in Consiglio Comunale , quindi ” IMPORRE ” , tutti gli atti di programmazione indispensabili per la buona amministrazione della città, contemporaneamente avviando una seria discussione  al suo interno finalizzata a ritrovare la perduta empatia  con il suo elettorato. 

 

Articoli correlati