Biciclette illegali, scatta la segnalazione di Fiab Gela

“Alla fine lo abbiamo dovuto fare. Dopo tanti post su questo blog e diverse segnalazioni fatte in via informale, abbiamo ritenuto opportuno segnalare alle autorità la pericolosa situazione dei ciclomotori elettrici che indisturbati circolano lungo le vie cittadine”. È quanto si legge nel blog Fiab Gela, pubblicato sulla pagina facebook Nanocicli-Gela ciclabilità urbana e cicloturismo.

Alla base della segnalazione il mancato rispetto del Codice della strada da parte di chi si muove con finte biciclette a pedalata assistita che viaggiano a quaranta chilometri orari in città, a dispetto della velocità massima di assistenza consentita che sarebbe di venticinque chilometri orari.

“La bici a pedalata assistita – si legge nel blog – è a tutti gli effetti una bici, con l’unica differenza che assiste appunto il ciclista. Se il ciclista smette di pedalare il motore si ferma. Qualsiasi altra variazione è illegale”. Una battaglia, quella di Fiab, che continuerà al fine di salvaguardare l’incolumità dei ciclisti corretti e responsabili.

Per chi volesse approfondire vi rimando direttamente al link del blog: http://fiab-gela.blogspot.it/2017/09/e-noi-lo-denunciamo-non-vogliamo-la.html?m=1