Bocciato a Palermo il Ddl di passaggio a Catania per Gela. Messinese: siamo vittime di un tradimento

La Commissione Affari Istituzionali all’Ars oggi ha consumato un agguato mortale alla democrazia partecipata. Sull’altare degli individualismi di velluto è stata immolata la volontà popolare”.

Lo ha detto il sindaco di Gela, Domenico Messinese, commentando la bocciatura in Prima Commissione del Ddl che sanciva il passaggio anche del Comune del Golfo alla Città Metropolitana di Catania.

“Ci sentiamo vittime di un subdolo tradimento – ha continuato il primo cittadino – dopo un lungo cammino ad ostacoli tra leggi, delibere consiliari, referendum, norme modificate e convocazioni palermitane inconcludenti. Lo strappo tra deputazione regionale e cittadini è ormai evidente. Non ci arrenderemo neanche davanti a questa scelta scandalosa e chiederemo conto a chi ha responsabilità dirette o implicite”.