Bosco Littorio ritorna nel suo splendore: Emporio fruibile su prenotazione

Completati i lavori di manutenzione a Bosco Littorio. Il grande spazio verde, di fronte al mare e contenente l’emporio arcaico in mattoni crudi, risalente al VII secolo a. C., è  stato ripulito dalle sterpaglie, ed è stata ripristinata l’illuminazione con pannelli fotovoltaici. Anche la  stradina che conduce all’emporio è stata ripulita dalla sabbia.

Si aspetta solo che l’impresa che si è occupata dei lavori finanziati con fondi europei per un importo di 200 mila euro lasci il sito.

Adesso quell’area ha un altro aspetto e potrà essere visitabile.

“Dobbiamo ancora stabilire come i visitatori potranno fruire quell’area, purtroppo il problema è sempre quello: la mancanza di custodi. Adesso è poco probabile che lo spazio possa essere aperto tutti i giorni, ma solo su prenotazione”. Ci ha detto il direttore del Parco archeologico di Gela Ennio Turco.

“Ancora da valutare se inserire la visita dell’emporio nel circuito delle 4 euro”, ha aggiunto il direttore.

Ricordiamo che il circuito turistico nei siti di Gela,  che comprende la visita al Museo archeologico, all’Acropoli e alle Mura di Timoleonte, è fruibile con un biglietto unico di 4 euro.

Intanto Soprintendenza e Polo museali con quei fondi europei hanno ridato dignità a quel luogo.

All’interno di Bosco Littorio lungo la strada che porta  all’Emporio vi è un gazebo che potrebbe ospitare un Info Point.

“Sarebbe necessario il contributo delle associazioni del territorio che potrebbero contribuire a far rimanere il sito aperto e a dare informazioni turistiche” ha aggiunto Ennio Turco.