Breast Unit: dopo il trionfo delle 20mila firme, la lotta per l’apertura continua

Dovevano essere diecimila firme, ma ne sono state raccolte ventimila. È stato questo l’importante risultato ottenuto grazie alla sensibilità e all’interesse della cittadinanza verso l’apertura della Breast Unit, vale a dire l’Unità di Senologia Complessa, nell’ospedale “Vittorio Emanuele” di Gela. Una raccolta firme che è stata una vera e propria richiesta di aiuto da parte della collettività, presente in massa in occasione della manifestazione organizzata davanti al presidio ospedaliero di Caposoprano lo scorso 29 maggio. L’obiettivo che si era prefissato Cantiere Gela è stato ampiamente raggiunto, che cosa fare adesso?

Bisogna mantenere alta l’attenzione affinché si possa avere il benestare per l’apertura della Breast Unit entro l’estate. In programma domani, mercoledì 22 giugno, una conferenza stampa per indicare alla città come si intenderà procedere. In previsione anche una mobilitazione nazionale in caso di ulteriori perdite di tempo.

In un’area ad alto rischio ambientale come la nostra, in cui si registra un’elevata incidenza di patologie tumorali, l’apertura dell’Unità di Senologia Complessa diventa urgente e necessaria.

Articoli correlati