Bruciati coperte e cartoni di due clochard: la loro vita sui marciapiedi della fermata del bus

Su quei marciapiedi avevano tutti i loro averi, ma qualcuno ha pensato di distruggere anche quelle poche cose che possedevano.

A Costantino e a Giovanni, due rumeni che vivono per strada, non è rimasto niente, dopo che qualcuno ha deciso di appiccare il fuoco tutto il loro mondo. Cartoni e coperte andati in cenere.

Il fatto è accaduto qualche giorno fa, nel loro luogo, dove dormono sotto quelle gelide coperte che ormai non esistono più. Siamo nella fermata dei bus a due passi della Parrocchia San Domenico Savio. Una triste storia a pochi giorni dal Natale che potrebbe avere un finale diverso