Buona tecnica, ma sconfitta per il Macchitella Gela contro il Santa Croce

Vittoria schiacciante quella del Santa Croce, che ha giocato in casa, contro il Macchitella Calcio. I gelesi rimangono a 21 punti nella classifica, invece i ragusani arrivano a 40 punti. Un campo non perfetto condiziona una partita però dal buon tasso tecnico, che si manifesta al quarto d’ora con una punizione di Scudera di poco alta sulla traversa. Gli aquilotti conducono la gara con buona personalità in un campo non facile come quello ragusano. Ma al 25° Ruscica mette in mezzo un pallone che viene raccolto da Salvatore Incardona che segna sotto porta per gli uomini in casa. La squadra di  Fausciana dimostra come sempre di saper reagire. Al minuto 35 il bomber Scudera si fa scrivere sul tabellino dei marcatori della gara: rigore calciato con un fantastico cucchiaio. Seconda frazione che vede i calciatori in casa più sicuri, che meglio interpretano il gioco. Casabona, instancabile come sempre, crea scompiglio in area avversaria, non riuscendo a concretizzare, per meriti anche dell’estremo difensore Annese. Il Santa Croce al minuto 70 passa: La Vaccara di testa da posizione ravvicinata insacca. Zuppardo e Scudera subito dopo ci provano, ma non c’entrano il bersaglio. Quasi sul finale, la partita si chiude: è l’88° e Buscema segna di rigore. Gli ospiti non hanno più tempo per raddrizzare la gara e l’arbitro Iapichino manda tutti negli spogliatoi. Un 3 – 1 che non rispecchia al massimo i meriti delle due compagini. Troppo duro nei confronti dei biancorossi, troppo generoso coi ragusani.