Cala il sipario su Gela Jazz 2018: tre serate di qualità nella cornice elegante di Eschilo Lab

Si è conclusa ieri sera con un grande successo di pubblico la settima edizione di Gela Jazz nell’elegante cornice di Eschilo Lab, che ha ospitato la rassegna diretta e ideata dal Loredana Melodia.

A chiudere il ciclo di concerti è stato il quintetto  We Love Horns con Alessandro Lo chiano (Tromba e Filicorno), Marco Caruso (Sassofono conralto), Andrea Cali (pianoforte), Ninni Navarra (Batteria).

L’edizione di quest’anno è partita il 6 agosto scorso con il sound tra musica argentina e Jazz  del Trio Tango in viaggio formato da Max Tagliata (fisarmonica), Seth Myers (contrabbasso), Fabio Grandi (percussioni),

Le seconda serata la protagonista è stata al voce di Loredana Melodia con quella di Sonia Cavallari , per Be Bop Lives assieme a Carmelo Salemi (Tromba e filicorno), Max Tagiata (pianoforte), Seth Myers (contrabbasso), Fabio Grandi (Batteria). Il quintetto ha fatto il tributo alle grandi voci del Be Bop

.

Un pubblico affezionato che dopo sette anni ha risposto ancora  meglio. Ha detto Loredana Melodia.

L’evento ha fatto parte del calendario dell’estate gelese La Bella Stagione, patrocinato dal Comune di Gela, nella persona dell’assessore Valentino Granvillano.