Calcio, Gela vince di rimonta

Dopo la sconfitta in terra campana contro l’Ercolanense, il Gela torna alla vittoria e lo fa al “Vincenzo Presti” davanti al proprio pubblico.

Dopo aver raccolto due punti in tre partite (pareggio con Igea e Messina e sconfitta contro l’Ercolanense), la formazione biancazzurra allenata da mister Romano ottiene un importante successo contro l’Ebolitana.

Il match non è semplice soprattutto in virtù delle precarie condizioni di classifica della squadra ospite, disperatamente a caccia di punti per allontanarsi dalla zona retrocessione.

Il Gela, però, parte con il freno a mano tirato e fa fatica a trovare le misure alla squadra campana. A testimoniare le difficoltà iniziali del Gela, stanno i due cartellini gialli rimediati dai due centrali di difesa (Raimondi e Campanaro) nei primi venti minuti.

L’audacia della formazione ospite viene premiata al minuto 18 quando Scalzone lascia sul posto Raimondi e batte Biondi. Il Gela, in una sfida delicata per il prosieguo della stagione, sta perdendo e, per di più, davanti al proprio pubblico.

Il Gela non sembra rinsavirsi e continua a non capire nulla. Due minuti più tardi, infatti, Nigro sfiora il raddoppio, con i biancazzurri praticamente immobili e molli.

Al 34′ si annota una grande parata di Viscido, abile a respingere la pericolosa girata di testa di Dorato. Sono i primi segnali di rispresa. Un momento però che si trascina lentamente verso la fine del primo tempo.E, proprio al 47′, in pieno recupero, Cosenza firma il pareggio sfruttando un assist di Alma.

Su questa azione si conclude una prima frazione di gioco molto deludente per il Gela e più che positiva per l’Ebolitana se si considerano le poche palle-gol concesse alla squadra allenata da mister Romano apparsa, per lunghi tratti, irriconoscibile.

Nella ripresa il match si vivacizza: Alma va vicino al gol sfiorando la traversa con un tiro dalla distanza; Scalzone, invece, sfiora il vantaggio per gli ospiti colpendo un palo al 6′ minuto.

Al 16′ cambia la partita: l’uomo del momento, Bonanno, con una splendida semirovesciata mette la palla alle spalle di Viscido e trova il 2-1 che fa esplodere il “Presti”.

A questo punto, il match è in discesa per gli uomini di mister Romano che, fiduciosi delle proprie forze, controllano il match creando qualche pericolo in più alla retroguardia campana.

Le ultime resistenze dell’Ebolitana, però, cadono al minuto 30′: Bonanno serve un assist perfetto per Dorato che al volo infila Viscido e realizza il 3-1 che riporta i tre punti in casa biancazzurra.

Da segnalare un nuovo infortunio per capitan Bonaffini che, subentrato a Cosenza al 25′, è costretto ad uscire dal rettangolo di gioco dopo 15 minuti per un problema alla caviglia. Si dovranno valutare le condizioni dello sfortunato capitano del Gela la cui presenza è a rischio per la gara in trasferta contro la Palmese.

Gela: Biondi, Roccella, Bruno, Cuomo, Raimondi, Campanaro, La Vardera( 40’Iannizzotto), Cosenza(25’st.Bonaffini), Dorato, Alma, Bonanno. A disp. Cascione, Chidichimo, Brugaletta, Bonaffini, Cataldi, Trombino, Iannizzotto. All. Pippo Romano

Ebolitana: Viscido, Gagliardo(25’st.Abbate), Tarallo, Nigro(1’st.Pecora), Landolfi, Scognamiglio, Ciotti(25’st. Mounard), Lopetrone(28’st.Todino), Scalzone, De Rosa, Coulibaly(12’st.Federico). A disp. Spicuzza, Todino, Pecora, Abbate, Gambardella, Serroukh, Mounard, Federico, Bruno. All. Salvatore Nastri

Arbitro: Bonaldo di Conegliano

I risultati delle partite della settima giornata di campionato:
Portici – Sancataldese 1-2
Acireale – Igea Virtus 1-0
Cittanovese – Palmese 1-1
Città di Gela – Ebolitana 3-1
Gelbison Vallo Lucania – Ercolanense 1-0
Nocerina – Isola Capo Rizzuto 3-0
Paceco – Palazzolo 0-1
Roccella – Messina 1-0
Troina – Vibonese 0-0