Caltanissetta: finanziamenti per combattere tratta e sfruttamento nel lavoro

È di 2 milioni e 150 mila euro il finanziamento messo a disposizione da parte della Regione Sicilia in favore delle persone vittime di tratta e di sfruttamento. L’avviso verrà pubblicato sul sito Internet del Dipartimento regionale per la Famiglia e per le Politiche sociali. In particolare, un milione di euro sara’ destinato a “Sicilia 1” che comprende le province di Ragusa, Siracusa, Caltanissetta, Enna, Agrigento; 750 mila euro a Messina e Catania (“Sicilia 2”) e 400 mila euro a Palermo (“Sicilia 3”).

In tal modo si metteranno al centro le esigenze di chi subisce trattamenti disumani sul piano degli abusi sessuali e dello sfruttamento lavorativo, come ad esempio il caporalato, che favorisce la criminalità e le economie illegali. L’Avviso è rivolto in favore degli operatori che ogni giorno lavorano sul campo, per creare sul territorio una rete di assistenza attraverso quei progetti che aiutino a prevenire e contrastare il fenomeno, che e’ una vera e propria schiavitù.

Verrà così garantita la protezione delle vittime e la prima assistenza, la tutela legale e sanitaria e, successivamente, percorsi di sostegno e attività mirate all’ottenimento del permesso di soggiorno e alla formazione come l’alfabetizzazione linguistica e corsi di informatica.

Il 73% delle vittime della tratta è formato da donne e ragazze minorenni. Le domande, e i relativi allegati, scansionati in formato pdf non modificabile, anche in un unico file, devono essere trasmessi mediante posta elettronica certificata, entro le 12 del 15 settembre, all’indirizzo dipartimento.famiglia@certmail.regione.sicilia.it.