Caltaqua: allacci abusivi a rete idrica. Duecento casi in provincia, di cui a Gela la metà

I controlli effettuati da Caltaqua in alcuni paesi della provincia di Caltanissetta, per l’individuazione di allacci abusivi  sulla rete idrica e la repressione delle frodi, hanno rilevato da Luglio-Ottobre di quest’anno 95 casi, quasi il cinquanta per cento dei quali (49) a Gela (gli altri a Niscemi 17, Mazzarino 14, Riesi 11, San Cataldo 3 e Delia 1). Circa un terzo di questi casi scoperti ha proceduto  successivamente alla regolarizzazione delle posizioni, con consequenziale recupero delle quote indebitamente non pagate. Per quanto riguarda i controlli di casi di riallaccio abusivo con manomissione dei sigilli a seguito di taglio della fornitura idrica, effettuati nelle stesse aree, hanno rilevato 100 casi scoperti, oltre il sessanta per cento a Gela (61) mentre gli altri sono ripartiti tra Mazzarino (19), Riesi (13), Niscemi (6) e San Cataldo (1). Il monitoraggio ha portato alla successiva regolarizzazione di dodici utenze con  recupero delle quote  indebitamente non pagate e versamento delle sanzioni previste dal Regolamento del servizio idrico integrato.