Caltaqua introduce il No-dig, nel sistema di distribuzione idrico nisseno

 

Caltaqua, l’azienda spagnola di distribuzione idrica del nisseno, sperimenta il No-dig. Lo ha già fatto nel centro storico di Caltanissetta, ma potrebbe espandersi in tutta la rete. Si tratta di una nuova tecnologia che consente una più agevole posa di condotta anche in zone difficili, riducendo tempi di lavoro e impatto ambientale, dato che l’esiguo numero di macchine operatrici da impiegare, può salvaguardare meglio le pavimentazioni esistenti. In poche parole vengono  eseguiti due fori, uno di ingresso ed uno di uscita lungo il tratto interessato dalla posa delle condotte. Dal primo viene iniziata la perforazione del terreno e da qui la macchina avanza immettendo una miscela di fanghi bentonici (dei fluidi indispensabili in simili tipi di perforazione) fino all’arrivo del foro di uscita. A questo punto viene sostituita la testa perforatrice con una calotta che trascina il tubo e allarga il foro durante la fase di ritorno. Con questo sistema  la società spagnola può migliorare  l’efficienza qualitativa e quantitativa delle  manutenzioni.