Campagna contro il cancro, la statua della dea Cerere si illumina di rosa

La statua della dea Cerere si illumina di rosa.

In occasione della campagna “Nastro rosa”, promossa da Estée Lauder Italia insieme all’ Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, il monumento bronzeo di piazza Umberto I si vestirà dei colori della femminilità per invitare i siciliani a sostenere la ricerca sul carcinoma alla mammella per rendere sempre più vicino il traguardo del 100% della curabilità.

“Con le associazioni cittadine – ha affermato il sindaco Domenico Messinese – sposiamo con convinzione la campagna dell’Airc e dell’Anci, coinvolti come siamo in una tematica delicata come il cancro al seno. Quello mammario è uno dei tumori per cui si ottengono le più alte percentuali di guarigione grazie alla prevenzione e alla diagnosi precoce, ma grande attenzione va riposta sulle cure. Con un preoccupante tasso di incidenza come quello riscontrato a Gela, occorre potenziare seriamente la Breast Unit dell’ospedale ‘Vittorio Emanuele’ per garantire alle assistite trattamenti efficienti”.

Ideata in America venticinque anni fa da Evelyn H. Lauder come Breast Cancer Awareness Campaign, da quest’anno l’iniziativa cambia nome in Breast Cancer Campaign, eliminando quindi la parola Awareness, cioè “consapevolezza”, perché, dopo molti anni di impegno per la sensibilizzazione su questo tema, da oggi tutti gli sforzi della campagna si concentreranno sul futuro e sulla ricerca medica. L’accensione straordinaria della statua si terrà a partire dalle 19:30 di lunedì 2 ottobre.