Cantina sociale: inadempienze nei servizi dei comprensori abitativi, interviene la Commissione

La Commissione urbanistica, presieduta dal consigliere Vincenzo Cascino, impegnata a fare chiarezza sulle denunce dei comitati dei comprensori abitativi di Cantina sociale a Gela. Una situazione serissima quella che emerge, secondo la quale ci sarebbero delle inadempienze di natura contrattuale sulla realizzazione di opere primarie e secondarie nella zona.

I comprensori infatti sarebbero carenti di alcuni servizi quali la viabilità, l’illuminazione pubblica e la rete fognaria o ancora il verde pubblico e la segnaletica stradale. Questi sarebbero alcuni dei dati emersi dalle prime relazioni avviate dai tecnici.

“Una situazione desolante – ha affermato il consigliere Guido Siragusa – è un dato di fatto che deve essere attenzionato con celerità e scrupolosità. L’amministrazione pubblica non può fare finta di niente, è inaccettabile che si realizzino gli immobili e non i servizi primari e secondari che dovrebbero seguire”.

A tal proposito sono stati incaricati dei tecnici per approfondire la situazione. I controlli verranno estesi anche agli altri comprensori della città.