Capitaneria di porto: ecco le spiagge gelesi in cui vige il divieto di balneazione

Una ordinanza è stata emessa dalla Capitaneria di Porto di Gela, con cui vengono indicate i tratti di spiaggia dove è consentita la balneazione, per le vedette dei bagnini e la realizzazione di rampe di lancio per i natanti. Il divieto di balneazione vige nel raggio di 100 metri dall’iboccatura del porto, nel mare antistante il Fiume di Gela, una parte del lUngomare Federico Ii di Svevia, entro 200 metri dagli insediamenti industriali, nel tratto di mare nei pressi dei costoni di Manfria, De Susino, e Faino, a Montelungo, nei pressi degli scogli di Manfria, e parte di Falconara.  Pubblicate anche in questi giorni le spiagge a misura di bambino, tra queste non viene annoverata Gela.Queste invece le località siciliane insignite della Bandiera Verde 2016: Balestrate (Palermo), Campobello di Mazara – Tre Fontane – Torretta Granitola (Trapani), Casuzze-Punta secca-Caucana (Ragusa), Cefalù (Palermo), Giardini Naxos (Messina), Ispica-Santa Maria del Focallo (Ragusa), Marina di Lipari-Acquacalda-Canneto (Messina), Marina di Ragusa, Marsala – Signorino (Trapani), Mondello (palermo), Plaja (Catania), Porto Palo di Menfi (Agrigento), Pozzallo – Pietre Nere, Raganzino (Ragusa), San Vito Lo Capo (Trapani), Scoglitti (Ragusa), Vendicari (Siracusa).

Articoli correlati