Il carciofo Violeto di Niscemi ha un marchio ufficiale

Il carciofo violeto di Niscemi ha un marchio ufficiale. La presentazione è avvenuta ieri presso la sala della Biblioteca comunale “Mario Gori” .

 La donazione del marchio da parte dell’architetto Alessandro Federico e il comune di Niscemi provvederà a registrare il logo nelle opportune sedi.

Un simbolo che  identifica Niscemi come “Capitale del carciofo violetto” per i notevoli indici di produttività su scala regionale, nazionale e mondiale e che costituirà una ripartenza nelle procedure finalizzate all’ottenimento di un marchio di qualità, ovvero dell’identificazione geografica protetta (Igp) e della denominazione di origine controllata (doc).

Il marchio inoltre identificherà anche la manifestaizone Sagra del carciofo violeto.

“Il marchio del carciofo violetto- ha detto il primo cittadino- costituisce l’inizio di un nuovo percorso per il riconoscimento nazionale ed internazionale del nostro prodotto”.

Il marchio è un carciofo a forma di cuore.

“Il carciofo – ha detto l’architetto Federico- è composto da un cuore e costituisce nel contempo il cuore dell’economia di Niscemi”.
“La donazione del logo è frutto del mio attaccamento alla città- ha continuato l’architetto Federico”

Il primo cittadino ha anche ringraziato il geometra Totò Ravalli, presidente del museo della civiltà contadina per il suo spontaneo impegno di cittadino e di collaborazione con qualsiasi Amministrazione comunale volto allo sviluppo culturale della città.

Articoli correlati