Carenza idrica a Gela, continuano i disagi. Sfiorata una rissa a Caltaqua

Si è reso necessario l’intervento della Polizia per evitare una rissa stamattina negli uffici di Caltaqua. Nella sede della società che gestisce il servizio idrico a Gela, infatti, il titolare di un’azienda ha reclamato animatamente la decisione di staccargli il contatore dell’acqua, a suo dire senza preavviso, perché indietro coi pagamenti di due bollette. Il gelese ha urlato contro i dipendenti degli uffici che, per scongiurare il peggio, hanno chiamato le Forze dell’Ordine. Intanto, a Gela continua il malcontento dei cittadini che in alcune zone continuano a rimanere a secco e in altre ricevono l’erogazione a singhiozzi. Per non parlare delle condizioni di torbidità dell’acqua nella zona di Caposoprano, impossibile da usare per cucinare e inadatta quasi anche all’igiene della persona.