Carnevale a Gela: tra colori, musica, maschere e…pioggia

Cala il sipario sul Carnevale gelese.

Anche quest’anno, tra i plausi e le critiche, il periodo più divertente dell’anno è finito, via le maschere e i costumi e arrivederci al prossimo anno.

Un Carnevale bagnato, che purtroppo ha dovuto fare i conti con il gelo, il vento e la pioggia, che hanno costretto i piccoli e grandi protagonisti della sfilata lungo il corso a scappare per trovare velocemente riparo.

Nonostante ciò, non sono mancati i colori, la musica, l’animazione per i bambini e lo spettacolo per gli adulti. Gli eventi, divisi tra il centro storico e Macchitella, hanno visto come sempre l’importante ed essenziale contributo delle associazioni e delle scuole, che hanno reso tutto possibile.

Spazio anche alla solidarietà nei confronti di chi si trova in cura presso l’ospedale con gruppi che hanno portato un po’ di allegria e spensieratezza nelle stanze del nosocomio.

A concludere il calendario lo spettacolo organizzato dalla Concy Events in piazza, che per l’occasione ha fatto venire in città l’attore Roberto Farnesi. Come ogni momento che si rispetti, anche stavolta non sono mancate le critiche.

C’è stato infatti chi avrebbe preferito che venisse organizzata anche un’alternativa alle manifestazioni all’aperto, soprattutto a causa delle condizioni meteorologiche avverse.

Ad ogni modo, il sipario anche quest’anno è calato, c’è chi si è divertito, chi meno, chi ha apprezzato e chi ha condannato, ma questo rientra anche nella logica del momento: a Carnevale infatti ogni scherzo vale e chi si offende…

(Alcune foto sono del Movimento Giovanile San Francesco)