Carte d’identità elettroniche per i cittadini, ecco come farne richiesta

Nuove carte d’identità elettroniche per i gelesi.

Dalla prossima settimana, i cittadini o i genitori o tutori, in caso di minore, potranno prenotarsi online, previa registrazione, accedendo direttamente alla piattaforma informatica del Ministero dell’Interno all’indirizzo web: agendacie.interno.gov.it .

I cittadini prenotati dovranno presentarsi, nel giorno e nell’ora stabiliti, allo sportello comunale muniti di una fototessera recente e non anteriore a sei mesi, in formato cartaceo o elettronico, su supporto USB, dello stesso formato utilizzato per il passaporto, la tessera sanitaria per la lettura elettronica del codice fiscale, la carta d’identità scaduta, deteriorata o con denuncia di smarrimento o furto.

Il Comune identifica il soggetto richiedente, ne acquisisce i dati e richiede l’emissione della Carta di Identità Elettronica al Ministero dell’Interno, nel contempo rilascia al richiedente una ricevuta. I punti di accoglienza della richiesta di rilascio della Carta di Identità Elettronica da parte dei cittadini italiani residenti all’estero ed iscritti all’AIRE saranno i Consolati.

L’ufficio Anagrafe, per l’emissione della Carta di Identità Elettronica, è solo il punto d’identificazione del cittadino e ricezione della richiesta. Sarà a cura dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, tramite il Ministero dell’Interno, spedire il nuovo documento all’indirizzo indicato dal cittadino, entro sei giorni lavorativi.

Il cittadino maggiorenne, al momento della richiesta della Carta di Identità Elettronica, ha facoltà di indicare il proprio consenso oppure diniego alla donazione di organi e tessuti in caso di morte. Il costo della Carta di Identità Elettronica, in caso di primo rilascio, comprensivo del diritto fisso Comunale e dei diritti di Segreteria, è di € 22,21. In caso di smarrimento, furto o deterioramento il costo è di € 27,37.

La smart card è dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza che memorizza i dati del titolare. Le modalità di richiesta sono state illustrate dal sindaco Domenico Messinese e dal dirigente del Settore Demografico Simonetta Guzzardi nel corso di una conferenza stampa al Comune di Gela.