Caso Gela, Terlati all’assemblea cittadina: “Abbiamo venduto la nostra salute, quella dei nostri figli e dei nostri nipoti per un posto di lavoro. Basta!”

C’era anche Salvatore Terlati all’assemblea cittadina, indetta dal Coordinamento Donne per il territorio di Gela e dal Patto di condivisione per Gela.

Visibilmente provato, Terlati, che è stato uno dei cittadini che ha parlato e ha denunciato tutto alla trasmissione ‘Nemo’ insieme a Emanuele Pistritto, ha preso il microfono per tuonare anche qui, nella sua città, le sue ragioni.

“Siamo consapevoli di ciò che è accaduto da sempre a Gela, ma nessuno ha mai parlato. Ci voleva la Rai per svegliare la cittadinanza? Nessuno dovrà fare politica sulla pelle dei gelesi. Sono stanco di vedere morire amici e parenti. Abbiamo venduto la nostra salute, quella dei nostri figli e dei nostri nipoti per un posto di lavoro. Basta!

Dobbiamo pretendere dallo Stato, senza colore politico, a fare le bonifiche a Gela. Amiamo davvero questa città? Il 19 gennaio ci sarà il processo contro l’Eni per il disastro ambientale. Tutti dobbiamo andare in Tribunale, altre chiacchiere non servono”.