Catania o Caltanissetta? L’ultima parola all’assise civica, i gelesi hanno già scelto Catania

I gelesi non hanno dubbi: la città deve andare con Catania. Lo avevano già manifestato col referendum del 13 luglio dell’anno scorso e tornano a farlo sentire ancora in vista della conferenza di servizi sull’adesione alla città metropolitana di Catania prevista per domani alle 10:00 in aula consiliare. Sono stati tanti i messaggi su facebook e tante anche le dichiarazioni dei cittadini in questi giorni: Gela deve dire addio a Caltanissetta e accedere all’area metropolitana etnea. “La provincia nissena ci ha sempre trattato con i piedi e Gela adesso non può perdere questa importante opportunità. I politici non devono stravolgere la scelta dei cittadini”, questo il parere più diffuso in una città che guarda alla terra del vulcano con speranza. “Il territorio di Caltanissetta – hanno sempre spiegato i rappresentanti del Comitato per lo Sviluppo dell’Area Gelese – è molto povero. Abbiamo avuto il depotenziamento di alcuni serivizi come Serit e Agenzia delle Entrare, le visite mediche per ottenere l’invalidità da fare ormai all’Inps di Caltanissetta. Ci stiamo spostando da un deserto a un’area industrializzata. Con Catania avremo più opportunità”. La decisione adesso spetta all’assise civica. Che ne sarà di Gela? Rimarrà a Caltanissetta o entrerà a far parte di Catania?