Cgil, Cisl e Uil appoggiano la petizione on line: Un rincaro delle tariffe del 70% negli ultimi 7 anni

Anche Cgil Cisl e Uil sostengono la petizione on line “Acqua: Gela come Messina . Da sempre” lanciata su~Change.org~da un gruppo di professionisti gelesi  per denunciare la discontinuità di erogazione e la non potabilità dell’acqua. Bollette esose, acqua con il contagocce e dalla potabilità discutibile, sono le ragioni che hanno portato circa 2500 gelesi ad apporre la propria firma nella petizione.  “L’operazione di terziarizzazione del sistema idrico integrato – affermano i segretari provinciali dei sindacati, Ignazio Giudice (Cgil), Emanuele Gallo (Cisl) e Maurizio Castania (Uil) – negli ultimi sette anni ha portato a un aumento spropositato delle tariffe, con un rincaro persino del 70%. Su queste gravissime disfunzioni il gestore del bacino, Siciliacque e il distributore Caltacqua fanno a scaricabarile, col risultato che i cittadini sono costretti a pagare bollette esorbitanti per un servizio pessimo. Da anni chiediamo alle  istituzioni locali e alla Regione di intervenire ma a oggi nulla di concreto è stato fatto”.

Articoli correlati