Cgil e Tekra, si provveda ai pagamenti, ma la società attende ancora alcuni mesi di canone dal Comune

Incontro sindacale tra la CGIL e la Tekra, la società che da quindici mesi svolge il servizio igiene ambientale a Gela e nei paesi limitrofi. La richiesta di un incontro da parte del sindacato è scaturita da alcune esigenze contrattuali. In primis, la consegna dei contratti di lavoro e la puntualità nell’erogazione delle retribuzioni. La Tekra ha dichiarato che i contratti arriveranno entro ventiquattro ore e che non può essere garantita la puntualità nei pagamenti perché ad oggi la società deve ricevere dal Comune anche il pagamento di alcuni mesi di canone. Bisognerà attendere fino a venerdi per capire se dal Comune arriveranno novità. La CGIL ha inoltre informato la Tekra che dal primo giorno di ritardo nelle retribuzioni verrà proclamato lo stato di agitazione in modo da sollecitare l’intervento della Prefettura, l’unica che può riunire le due parti, Comune e Tekra, cosi da evitare la sofferenza dei lavoratori. All’incontro erano presenti Ignazio Giudice, Segretario Generale della CGIL, Angelo Cagnes RSU CGIL e per la Tekra Alessio Balestrieri e Filippo Passero.