Cgil tra le strade di Gela: verso il referendum tra voucher e uguaglianza

Fissare la data del referendum con cui gli italiani si esprimeranno sui due quesiti:  abrogazione dei voucher e introduzione della responsabilità in solido negli appalti.
Questo quanto chiesto da Cgil nissena che oggi ha affrontato una giornata di volantinaggio per le strade della città di Gela per sollecitare il governo. Sulla proposta referendaria che la Cgil  ha elaborato  si sono raccolte milioni di firme in tutta Italia. 
Abbiamo riscontrato – afferma Ignazio Giudice Segretario Generale Cgil  – una grande attenzione dei cittadini che con la dovuta curiosità hanno voluto approfondimenti sui due quesiti, una attenzione dei giovani ma anche dei loro genitori già in pensione che ben ricordano la stagione della conquista dei diritti che oggi il jobs act e tante altre riforme del lavoro hanno smantellato e indebolito. La Cgil continuerà l’opera di diffusione della proposta nei luoghi di lavoro, tra i pensionati e nelle associazioni culturali, di volontariato presenti in tutta la provincia. Rafforzare l’idea del lavoro e dei diritti è una rivendicazione attuale

Articoli correlati