Che fine farà l’artigianato? In mostra alla chiesetta San Biagio “Kreativè”

Torna all’ex chiesetta San Biagio la mostra realizzata dall’associazione Kreativè, guidata da Rina Cannarozzo.

L’esposizione, che come ogni anno rientra tra le iniziative in occasione delle festività natalizie, ha affascinato i visitatori con l’originalità e lo stile sempre alla moda di gioielli realizzati a mano, lavori all’uncinetto, cucito creativo, decoupage e gli immancabili oggetti natalizi. Un appuntamento fisso ormai per la realtà gelese che da anni promuove l’artigianato, un’arte destinata a perdersi se non riparte dai e fra i giovani. “Che fine faranno queste cose fra dieci anni? – si chiede Rina Cannarozzo – tutte le bambine vogliono fare danza, ma in quante si interessano alle attività manuali? Ci vorrebbe più attenzione per non rischiare un domani di perdere la magia dell’artigianato”. Positivamente sorpreso l’assessore Francesco Salinitro che ha proposto all’associazione più giorni di apertura della mostra, impreziosita inoltre quest’anno da alcune opere dell’artista gelese Roberto Collodoro, dalle prelibatezze offerte da “Pasticciando dolci pasticci” e dall’istituto Alberghiero che ha proposto i prodotti tipici della tradizione. La mostra, intanto, rimarrà aperta per alcuni giorni ancora la mattina dalle 9:30 alle 12:30 e il pomeriggio dalle 16:30 alle 20:00.

Articoli correlati