Chiesa San Francesco: altare della Reposizione sulla strage in Siria

L’ Altare della Reposizione in chiesa San Francesco. Si tratta di una iniziativa del Movimento Giovanile San Francesco che in occasioni delle festività pasquali, ha allestito l’altre. La tematica scelta è una risonanza delle ultime vicende internazionali, in particolare dalla strage siriana: un bombardamento, un gas che si propaga e causa morti, tra cui molti bambini.

“Entrando, ognuno di noi è chiamato innanzitutto a sostare in adorazione di fronte all’Eucarestia, centro e culmine della nostra fede, e a pregare per le vittime della strage, che abbiamo deciso di reinterpretare.” Ha don Giorgio Cilindrello.

Le luci intermittenti sul tetto sono il simbolo del bombardamento che ha ridotto la città in macerie! Il fumo, simboleggia il gas chimico che ha provocato la strage di tanti innocenti.

“Lasciamoci trasportare con la mente, cerchiamo di rivivere il dramma che, se a noi fa riflettere solo per qualche istante – lasciandoci sgomenti e distraendoci dal nostro vivere giornaliero – per quelle popolazioni è la normalità quotidiana.” Ha detto don Giorgio Cilindrello.

“Dio è lì, presente nelle Specie Eucaristiche. Oltre i detriti, oltre i corpi esanimi, oltre la cultura della morte, sullo sfondo si intravede l’abbraccio primordiale di Dio, che rialzando l’uomo dal peccato, dall’indifferenza e dalla morte, lo restituisce alla sua primigenia bellezza.” Ha concluso don Giorgio Cilindrello.

Articoli correlati