Chiusa la discarica Timpazzo, Messinese invita i gelesi al rispetto della differenziata

Stop al conferimento dei rifiuti solidi urbani nel sito gelese e più che mai si rende necessario da parte dei cittadini il rispetto della raccolta differenziata. A commentare la chiusura della discarica di Timpazzo, come voluto dal provvedimento della regione Sicilia, è stato il sindaco Domenico Messinese, che ha annunciato una duplice emergenza per la città di Gela: quella economica e quella ambientale. “A entrambe le questioni però – ha commentato il primo cittadino – la comunità può porre un freno dimostrando di essere più responsabile e matura dei nostri governanti. Da oggi in poi bisogna praticare il più possibile la raccolta differenziata. Non lo chiedo solo io, ma lo deve pretendere la gran parte dei gelesi che vede umiliata la propria corretta condotta ecologica da uno sparuto segmento di concittadini insensibili al rispetto dell’ambiente. Questi ultimi sono tra i colpevoli dei rincari che gravano sui contribuenti. Opporre indifferenza, considerando il loro comportamento come un fattore isolato nella quantificazione dei tributi, è quindi un errore che andrà pagato a suon di tasse. Va invece adottata una strategia di sensibilizzazione e di denuncia. In questi giorni critici – ha concluso il sindaco – i rifiuti depositati per tipologia consentiranno di calmierare i costi del trasporto del rifiuto indifferenziato in una discarica lontana da Gela e di preservare le condizioni igienico-sanitarie del nostro territorio”.