Ci sarà il prossimo presidente della Regione Sicilia? Si allunga la lista dei candidati

Con l’uscita di scena dalle elezioni regionali del governatore uscente Rosario Crocetta, Fabrizio Micari è diventato il è il candidato ufficiale del centrosinistra per la poltrona di presidente, sostenuto dal Pd, da Leoluca Orlando, dal movimento di Crocetta e da Ap. Ma la lista gli altri candidati alla guida dell’Assemblea Regionale Siciliana si allunga sempre più. I nomi dei candidati a presidente della Regione Sicilia e le liste relative vanno presentate entro il 6 ottobre 2017. Questi finora i candidati ufficiali, oltre a Fabrizio Micari:

Claudio Fava è il candidato unico della sinistra  sostenuto da Mdp, Possibile, SI, Verdi, Azione Civile, Partito della Rifondazione Comunista e Partito Comunista Italiano.

Giancarlo Cancelleri, candidato scelto tramite primarie via web del Movimento Cinque Stelle, che si presenta nuovo dopo il 2012, quando è stato nominato deputato dell’Assemblea regionale siciliana.

Nello Musumeci, ex presidente della Provincia di Catania, è il candidato del centrodestra sostenuto dal movimento #DiventeràBellissima, da Fratelli d’Italia, da Noi con Salvini, dal movimento Energie per l’Italia guidato da Stefano Parisi, da UDC (Girolamo Turano),  da Forza Italia (Gianfranco Miccichè), da Cantiere Popolare, MpA, Nuovo CDU, Movimento Sicilia Nazione e IdeaSicilia.

Gli altri ccandidati alla presidenza della Regione Sicilia sono: Roberto La Rosa (Siciliani Liberi), Franco Busalacchi (Noi Siciliani), Piera Maria Loiacono del PLI, Vittorio Sgarbi (Rinascimento e Moderati in Rivoluzione) e Lucia Pinsone (Vox populi voluntas dei).

Quando si voterà?

Il presidente della Regione Sicilia e i 70 deputati verrànno decisi domenica 5 novembre 2017 . Si voterà con con un sistema elettorale misto a turno unico, 62 deputati su 70 sono scelti tramite sistema proporzionale su base provinciale con voto di preferenza e sbarramento elettorale al 5% per ciascuna lista. Gli altri eletti, compreso il Presidente, sono scelti con listino regionale e premio di maggioranza al candidato presidente che ottiene più voti, mentre è deputato regionale il miglior candidato presidente non eletto.