Cimitero Farello: dove metto i fiori?

C’è chi  in questi giorni si è  recati al cimitero di Farello e non ha trovato più i vasi dove mettere i fiori.

Una storia che si ripete da un po’ di anni. Infatti, da un po’ di tempo avvengono furti  e azioni sgradevoli che non dovrebbero accadere nel luogo della pace eterna.

Fiori finti comprati ai propri defunti, che non sono stati più ritrovati, ma anche lampade votive che solitamente vengono posti davanti le lapidi, o oggetti personali. 

Per non parlare dei ganci di rame che servono a tenere le lastre di marmo. Spariti anche quelli con il rischio di far cadere quel coperchio pesante posto a copertura dei loculi.

Sicuramente i furti si verificano in un orario in cui i cimiteri sono poco frequentati, e si ha tutto il tempo di passare in rassegna i loculi dove ancora sono presenti portafiori in rame. 

Quale è il modo più semplice per procurarsi il prezioso metallo se non quello di prelevarlo dalle lapidi e dai tombini in cui sono deposti i vasi di rame? Ma poi che fine fanno i fiori finti e gli oggetti personali prelevati ai defunti?