Cinardi, piantonato, in prognosi riservata. Dalle mani al coltello, si indaga sul movente

Ha superato la notte senza problemi Giuseppe Cinardi, che ieri sera dopo la rissa finita nel sangue è stato sottoposto a intervento chirurgico al Vittorio Emanuele di Gela.

La lite terminata con la morte per accoltellamento del cognato del cinquantenne Cinardi, Giuseppe Peritore di 33 anni, è avvenuta ieri sera nel quartiere Scavone.

Cinardi sottoposto a fermo indiziario è piantonato e i medici non hanno ancora sciolto  ancora la prognosi. Rimasta ferita, nella colluttazione anche la moglie di Peritore che ha riportato lievi ferite.

I carabinieri di Gela stanno indagando sul movente che ha scatenato la tragedia, i due uomini prima venuti alle mani sono passati al  coltello che non hanno lasciato scampo alla giovane vittima.