Cinque aziende gelesi sequestrate dalla Dia. Sei prestanomi vicino a Cosa nostra

La Dia di Caltanissetta ha sequestrato cinque aziende tutte con sede a Gela, del valore di 1,2 milioni di euro e tutte riconducibili a “cosa nostra”.

Sei i prestanomi individuati dalla Procura della Repubblica, tutti indagati in concorso e per intestazione fittizia di beni per agevolare il clan dei Rinzivillo. Si tratta di  V.L. originario di Hilden (Germania), M. R. di Gela, R. V. di Iasi (Romania), G. S. , C.P. , e F.C tutti gelesi.

Le attività investigative condotte dalla Direzione antimafia di Caltanissetta sono state avviate nel 2015 a seguito dell’analisi di segnalazioni di operazioni bancarie sospette. Le imprese si occupano della fornitura di manodopera altamente specializzata nel settore degli impianti petroliferi in tutta Italia e all’estero.

Fonte: Gds Caltanissetta