Circoletto a Gela: rimettersi “in gioco” dopo una certa età

Sono più di cento, sono quasi tutte donne e si danno appuntamento, quasi tutti i giorni in una casa presa in affitto. Si tratta del Circoletto, un’associazione per amanti del gioco a carte Burraco.  Un’iniziativa che è diventata una situazione di aggregazione e di svago per over 60 della nostra città. Il Burraco è una delle tante versioni del Ramino che sono giocate nel mondo. Può essere giocato con 4 giocatori che si dividono in 2 squadre, formando un gioco di associazione. Lo scopo del gioco è quello di stabilire e dichiarare mentre si cerca di segnare anche alcuni punti. Possiamo considerare il Burraco una variante della Canasta, che è un gioco che è apparso in Argentina e Uruguay intorno alla metà degli anni Quaranta. Il nome Burraco è preso dal portoghese “buraco”, che significa buco. I buchi sono sostanzialmente applicati come punteggio negativo. Il Circoletto di Gela fa parte della Federazione italiana burraco, e sono tanti i tornei durante l’anno a cui partecipano i soci, che versano una piccola quota annua, per sostenere le spese.  Ci si incontra quasi tutti i giorni, con il pretesto di prendere un the insieme alle amiche o fare quattro chiacchiere, ma alla fine la motivazione fondamentale degli incontri è il gioco, verso cui si ha una vera e propria dipendenza.