Cirignotta: increscioso ciò che è successo al Question time. Nessuna colpa alla Ascia

E arriva la risposta del capogruppo del Pd locatle Vincenzo Cirignotta alle critiche mosse dai tre consiglieri Biundo, Malluzzo e Panebianco al presidente del consiglio Alessandra Ascia, accusata di arrivare sempre in ritardo alle sedute consiliari.
Il consigliere di Pd considera prive di fondamento le affermazioni dei tre consiglieri, sottolineando come quanto successo alla seduta del question time sia  increscioso.
“Tutti sapevano che la mancanza del numero legale avrebbe comportato lo scioglimento della seduta ed il rinvio della stessa al mese successivo, vanificando di fatto il lavoro dei consiglieri comunali che dovevano esporre interrogazioni relative alle attuali problematiche della città. Quindi, ritengo ingiustificata l’ insistenza di alcuni consiglieri al Presidente protempore Maria Pingo di aprire i lavori della seduta con la consapevolezza che sarebbe caduto il numero legale.” Ha detto Cirignotta, che invita i consiglieri ad avere uno spirito di collaborazione maggiore, “al fine di dare risposte immediate ed esaustive ai concittadini, evitando di alimentare inutili scontri istituzionali che non servono e non interessano a nessuno”.
 

Articoli correlati