Cittadini costretti a pagare la rete idrica di Manfria. Interviene il coordinamento dei Coraggiosi

Sulla realizzazione della rete idrica di Manfria affidata a privati da parte dell‘’amministrazione, intervenie il coordinamento dei Coraggiosi, che sostiene il consigliere Salvatore Gallo nella richiesta di un consiglio comunale monotematico, in cui la giunta messinese debba chiarire il perchè abbia rinunciato ai fondi Pubblici. “Condividiamo la preoccupazione dei residenti di Mafria di subire ulteriori mortificazioni e prevaricazioni e di vedersi costretti a pagare di tasca propria una rete idrica, già peralttro finanziata con fondi pubblici e pronta per essere realizzata”, afferma il coordinamento.   “Una amministtrazione che invece di valorizzare Manfria e cercare di fornirgli dei servizi e infrastrutture per renderla vivibile e fruibile dal punto di vista turistico e attrattivo, la sottopone a ultere ingiustizia”, sottolinea il coordinamento che chiede all’Ato Idrico di Caltanissetta e a Caltaqua, di chiarire la propria posizione.