Il colmo per un Tribunale? Rischiare la demolizione perché abusivo

Il colmo per un Tribunale? Essere abusivo. Potremmo aprire con questa battuta una notizia tanto sconvolgente quanto paradossale, che affonda le sue radici negli anni precedenti.

Era infatti il 2007 quando la giunta comunale, guidata allora dall’attuale Governatore della Sicilia Rosario Crocetta, individuò un’area in cui realizzare il Palazzo di giustizia. Un’area però di proprietà di due famiglie gelesi. L

a vicenda è proseguita nel tempo, giungendo a lunedì scorso con un’ordinanza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che potrebbe aprire le porte a una possibile demolizione dell’edificio, se l’accordo del risarcimento dei danni ai proprietari, con il riconoscimento da parte del Comune della struttura quale bene di pubblica utilità dovesse fallire. L’ipotesi della demolizione sembrerebbe però, secondo indiscrezioni, da scongiurare.

Un Palazzo di Giustizia dunque edificato illegalmente e illegittimamente. Il  paradosso dei paradossi in una città che, ancora una volta, è costretta ad abbassare la testa per la vergogna davanti a tutta l’Italia.

Articoli correlati