Colpi di arma da fuoco ieri vicino Stazione ferroviaria. Arrestato un gelese

Paura ieri sera nei pressi della stazione ferroviaria di Gela dove un trentaduenne ha iniziato a esplodere diversi colpi di arma da fuoco dal balcone della sua abitazione. L’uomo, Francesco Di Pietro, è stato arrestato dai Carabinieri della Sezione Radiomobile di Gela per detenzione illegale di arma clandestina, spari pericolosi e ricettazione. Nella zona ieri sera, intorno alle 21:00, passava un Carabiniere libero dal servizio per far visita a un parente quando, attirato da un boato, ha capito che si trattava di colpi di arma da fuoco provenienti dal terrazzo di un’abitazione. L’uomo, in preda ai fumi dell’alcool, raggiunto fuori dall’appartamento dai militari accorsi sul posto, è stato persuaso a desistere, scongiurando così il rischio di far degenerare la situazione. I Carabinieri hanno rinvenuto in casa di Di Pietro diciassette cartucce esplose per fucile a canne mozze e altre tredici pronte da esplodere nonché una cartucciera in cuoio. Il trentaduenne è stato condotto alla casa Circondariale di Gela per rimanere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Articoli correlati