Comandante Valerio Marra: nel 2014 abbiamo difeso i più deboli. Il 2015 anno di sfide

É stato un anno particolarmente intenso ,quello del comando della Stazione dei Carabinieri di Gela, denso di attività sia investigative che repressive  e di controllo del territorio. “Abbiamo cercato – ha detto il comandante Valerio Marra- di difendere le fasce più deboli della popolazione, gli anziani, coloro i quali non possono permettersi di installare un sistema di allarme all’interno delle loro abitazioni, coloro i quali si recano giornalmente a lavoro” Sono tanti i casi che sono stati risolti: dalle rapine ai supermercati agli scippi ai danni di anziani e casalinghe,  e reati di più ampio spessore come spaccio di sostanze stupefacenti e del traffico di droga. ” Il 2015 si aprirà con nuove sfide  – ha riferito Marra- perché Gela é una città  complessa, grazie alla  collaborazione che ci hanno mostrato i cittadini”. Il nuovo presidio a Gela centro inaugurato il 2 dicembre, dá al cittadino la possibilità di sentirsi ancora più sicuro. ” Sia in centro che in centro via Venezia  che ma anche chiamando il 112, l’auspicio  é quello della collaborazione. Segnalandoci i fatti di reato possiamo insieme rendere questa città più sicura”