Comitato per il Sì: anche a Gela superata la soglia prefissata

Sono state tra  le 560 e le 580 mila  le firme valide per il Comitato per il “sì”alla riforma costituzione. Il comitato per il “no” ha raggiunto  300 mila firme. Domani la consegna in Cassazione delle sottoscrizioni dei  cittadini per chiedere il Referendum sulla riforma costituzionale. 
La soglia prevista è di 500 mila sottoscrizioni. Quindi il comitato del Sì ha raggiunto l’obiettivo mentre per il Comitato del No la consegna sarà simbolica. Obiettivo raggiunto anche dal Comitato per il Sì nisseno. A Gela si è raggiunta la percentuale più alta dell’isola, e si è superato l’obiettivo di  2000 firme certificate e autenticate.
Mercoledi prossimo ci sarà una Direzione Cittadina alla presenza del segretario provinciale Giuseppe Gallè e dell’on. Giuseppe Arancio, e in  quell’occasione si renderanno noti  i numeri definitivi.
Il Comitato per Sì, che vede tra i componenti il segretario del Pd locale Giuseppe Di Cristina, il presidente del Pd di Gela Clauida Caizza, Giacomo Gulizzi e il dott. Giampaolo Alario, ha organizzato in questi mesi diversi gazebo per portare a conoscenza dei cittadini le ragioni del Si, in sintonia con la linea del segretario nazionale Matteo Renzi.
Abolizione del bicameralismo perfetto, maggiore efficienza e rapidità del processo legislativo, maggiore  stabilità istituzionale e maggiori spazi di partecipazione democratica con l’abbassamento del quorum per i referendum. Sono tra le ragioni del Sì. 
“Metteremo in  campo – ha detto il segretario Giuseppe Di Cristina – una serie di iniziative di rilevanza regionale e nazionale che si svolgeranno a Gela in vista dell’appuntamento referendario del prossimo utunno.Per noi la battaglia referendaria è priorità assoluta in sintonia con la linea del segretario nazionale Matteo Renzi”.