Comitato porto di Gela: una lettera ai deputati nisseni per incontro urgente al Dipartimento regionale di Protezione Civile

Il comitato del Porto del Golfo di Gela scrive una lettera ai deputati nisseni on. Michele Mancuso, on. Giuseppe Arancio, on. Nuccio Di Paola, on. Giancarlo Cancelleri, per sollecitare  il Dirigente del Dipartimento regionale Protezione civile Ing. Foti alla convocazione tempestiva di un un incontro presso gli uffici regionali del Dipartimento Protezione Civile , riguardante la problematica del Porto rifugio della città del Golfo.

Una lettera era già stata scritta al Dipartimento Protezione Civile Regionale dal Comitato come componente del Gruppo di Lavoro Porto istituito al Comune di Gela, ma nessuna risposta è pervenuta.

L’incontro si rende necessario per verificare l’iter delle procedure per gli interventi sul porto rifugio come previsto dall’accordo sottoscritto il 27 settembre 2016 in presenza di tutti i soggetti interessati. Il porto rimane ancora in atteso dei lavori di dragaggio e di allungamento del braccio di ponente.

“Come dichiarato dal Comandante della Capitaneria di Porto di Gela a breve vi sarà nuovamente il disagio di un eventuale interdizione alla navigazione con rischio chiusura del Porto, visto che la Capitaneria al fine di salvaguardare la vigilanza nel Golfo di Gela sta provvedendo a spostare le proprie moto vedette presso il porto di Licata .”
“I diportisti sia i pescatori sia i natanti da lavoro , fra qualche giorno saranno interdetti alla navigazione per entrare ed uscire nel porto rifugio di Gela.” Ha sottolineato il Comitato, presieduto da Massino Livoti.